Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Le masserie

Categoria Costruzioni rurali

Nei dintorni di Sternatia, si può ammirare una campagna tipicamente salentina, fittamente coltivata, ma variegata nel suo paesaggio a seconda della zona. E' caratterizzata da una vallata centrale pianeggiante, dal sottosuolo tufaceo; una zona a Sud-Est leggermente più ondulata, dal sottosuolo costituito dalla famosa "pietra leccese" e delle due "serre" principali, ad Est la serra di Martignano ed ad Ovest la serra di Soleto e dei Litarà costituite soprattutto da ampie distese pietrose di calcare compatto, la cosiddetta pietra viva. L'ampia disponibilità di pietre ha determinato anche la conformazione ambientale che l'intero territorio è venuto ad assumere nel tempo per via degli interventi umani, così possiamo ammirare una presenza notevole di costruzioni "a secco" costituite da muretti perimetrali, delimitanti i vari appezzamenti di terreno, e dai caratteristici "furni", piccole costruzioni campestri tipiche di tutta l'area del Salento. Delle numerose masserie, un tempo presenti sul territorio, molte sono andate perdute, ma degne di nota sono senz'altro la masseria "Carrare" (a Nord dell'abitato, nei pressi della chiesetta della Madonna degli Angeli) il cui nucleo principale è fortificato e presenta una "caditoia" ed una meridiana molto interessante, e la masseria "Chiccorizzo", sulle serre di Martignano, un tempo importante punto di ristoro e di cambio dei cavalli sull'asse viario ce da Lecce portava al capo di Leuca.

  • Info e recapiti

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina